DE / EN / IT

tcVISION – z/Stream

Perchè tcVISION z/Stream

La maggior parte di dati transazionali risiedono ancora oggi sul mainframe.

Un efficiente trasferimento di dati mainframe verso il nuovo mondo IT (Big Data, Cloud, etc.) è decisivo per il successo e l’esistenza stessa di molte aziende nel prossimo futuro.

L’attualità delle informazioni è indispensabile per analisi e processi decisionali. Solo così l’azienda è in grado di reagire velocemente ed agilmente ai cambiamenti ed alle nuove tendenze del mercato.

Ci sono molti motivi per trasferire dati dal Mainframe ad altre banche dati o sistemi di archiviazione sotto UNIX, Linux. MS-Windows ed architetture Cloud e/o Hadoop.

Utilizzare allo scopo processi ETL convenzionali comporta notevoli costi per l’estrazione, il trasferimento ed il caricamento dei dati.

Questi costi sono dovuti da un lato ad un aumento del carico Mainframe (molte soluzioni ETL utilizzano risorse mainframe) e dall’altro lato l’impiego di sistemisti ed esperti di banche dati in ambiente Mainframe.

tcVISION z/Stream permette di trasferire i dati Mainframe senza la necessità di accedere alle fonti di dati originali, utilizzando invece come origine i file di Backup e Recovery già normalmente esistenti negli ambieni z/OS e/o z/VSE.

Per questo motivo tcVISION z/Stream non necessità ulteriori definizioni di processi sul Mainframe e nessun collegamento attivo con esso.

Funzioni e caratteristiche

  • Installazione ed utilizzo semplice
  • Non richiede knowhow mainframe.
  • Nessuna installazione sul mainframe.
  • Procedura alternativa per lo scambio di dati senza mainframe Change Data Capture.
  • Efficiente: nessun “processo di estrazione”.
  • Effettivo: per il trasferimento non vengono utilizzati i dati produttivi del mainframe.
  • Low impact: utilizzo di „copie“ già esistenti di dati della produzione.
  • Economico: elaborazione e trasferimento di volumi di dati compressi.
  • Trasparente: tutta la movimentazione dei dati è verificabile e tracciabile.
  • Indipendente: non richiede alcuna conoscenza del mainframe.

 

Fonti di dati supportate:

  • Db2 z/OS Imagecopy
  • Db2 z/OS Archive Log-files
  • ADABAS Unload flie e PLOG-files (z/OS e z/VSE)
  • CA-DATACOM Unload-Extract/Backup e SPILL-files (z/OS e z/VSE)
  • IMS Unload e Log files (z/OS)
  • SMF/DUMP files (attualmente solo record audit Db2 z/OS)
  • File sequenziali opp. File VSAM (z/OS e z/VSE)

 

Sistemi di destinazione supportati

La versione attuale supporta i seguenti formati di file e DBMS:

  • Files nel formato CSV („comma separated values“nel filesystem locale oppure in un filesystem Hadoop HDFS System)
  • Db2/LUW & BLU
  • Informix
  • MongoDB
  • Oracle
  • Exadata
  • Netezza
  • MS SQL-Server
  • PostgreSQL
  • MySQL
  • MariaDB
  • Splice Machine
  • Exasol
  • Terracotta
  • JMS Queues
  • HDFS / HIVE / HBase
  • Teradata
  • ADABAS LUW

 

Systemvoraussetzungen für die Nutzung von tcVISION z/Stream

La versione attuale supporta le seguenti piattaforme con architettura a 32-bit e 64-bit:

  • Windows 7, 8, 8.1 e Windows 10
  • Windows Server 2008, 2012, 2014
  • Linux vari derivati
  • Oracle Unix, Solaris
  • IBM AIX
  • Linux per System/z

 

Benefici

  • Riduzione dei costi ed autonomia di progetto (tcVISION z/Stream non richiede conoscenze mainframe).
  • Risparmio di risorse: per il trasferimento di dati mainframe nel mondo aperto vengono utilizzate copie già esistenti e non intacca quindi l’ambiente produttivo.
  • Riduzione dei costi per lo scambio di dati: con tcVISION z/Stream il traferimento dei dati si riduce ad un minimo, dal momento che vengono elaborati i dati compressi. La decompressione avviene nel sistema di destinazione.
  • Facile passaggio ad una soluzione di integrazione di dati altamente performante in qualsiasi momento: per esigenze di sincronizzazione e di replica di dati in “tempo reale”, anche a livello di record, è possibile migrare dal tcVISION z/Stream alla piattaforma di integrazione tcVISION z/Unlimited.
  • Elevata attualità: tcVISION z/Stream consente di parallelizzare i processi di trasferimento di dati, in modo da ridurre ad un minimo la latenza tra fonte e target.
  • tcVISION z/Unlimited comprende anche un’ampia soluzione per trasformare e modificare in modo flessibile i dati a livello di record (p.es. attraverso lookups).
  • Quest’ultima contiene la funzionalità real-time CDC (change data capture), disponibile per la quasi totalità delle fonti di dati mainframe IBM e i DBMS relazionali per sistemi aperti.
  • Per lo scambio di dati tra i diversi sistemi tcVISION z/Unlimited dispone di una completa infrastruttura middleware.
  • Lo scambio di dati può avvenire, a scelta, in tempo reale oppure time- o event-driven e non richiede alcun middleware aggiuntivo e neppure nessun Message Queueing.
  • Lo scambio di dati tra i diversi DBMS e/o filesystem può essere realizzato anche in modo bidirezionale.
  • L’impiego di tcVISION z/Unlimited è particolarmente indicato in ambienti di sistemi eterogenei, nei quali deve essere garantita l’attualità dei dati in “near-realtime”, come ad es. nell’esercizio parallelo di diverse piattaforme e con volumi transazionali sovrapponibili e progetti di migrazione di dati e di sistemi senza la pretesa di un “big bang” o iniziative di modernizzazione di applicazione e l’utilizzo di nuove tecnologie.

Questo sito fa uso di cookies.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo